Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Al pomeriggio, nell'Aula Monte Mucrone del nostro Ospedale, la Conferenza Stampa per illustrare i risultati delle attività portate avanti

 

Parte locandina Obesity Day all'ASL di Biella 10102017

 

Una parte della locandina

 

Martedì 10 ottobre 2017 è stata la Giornata nazionale dedicata all'obesità: l'Obesity Day è una iniziativa nazionale promossa dall' Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica (ADI).
Alle ore 16.00 nell'Aula Monte Mucrone dell'Ospedale della nostra Azienda Sanitaria Locale (4° Piano Lato Est) si è tenuta una Conferenza Stampa per illustrare le attività e i risultati derivanti dalle azioni portate avanti in questi anni dall'ASL di Biella, con il supporto e la collaborazione delle Scuole cittadine. L'incontro con la Stampa è avvenuto in contemporanea anche nelle altre Regioni italiane.
È disponibile la locandina

.

Una occasione per richiamare l'attenzione su un tema oggi sempre più centrale, soprattutto per le ricadute che il sovrappeso determina sulla salute delle persone e sul Sistema Sanitario Nazionale.
L'obiettivo è quello di valorizzare i comportamenti più giusti, ponendo l'accento sull'importanza della dieta mediterranea regionale.

F_news_dr_graziola_valenti_10102017.jpg

L'ASL BI è da sempre impegnata su questo fronte con il servizio di Dietologia diretto dal dottor Michelangelo Valenti, che è anche Presidente della sezione Piemonte-Valle d'Aosta dell'ADI (nella foto, a destra con il dottor Graziola durante la Conferenza Stampa), e la Medicina dello Sport guidata dal dottor Giuseppe Graziola. L'occasione di  martedì 10 ottobre è diventata preziosa per raccontare e testimoniare con i fatti i risultati portati avanti grazie a una sinergia consolidata con il Territorio e con le Scuole; àmbito fondamentale, quest'ultimo, per alimentare nelle giovani generazioni la cultura del mangiar bene.

L'Obesity Day quest'anno è stato strutturato con più iniziative: al mattino, dalle ore 09.00 alle 13.00 circa con due momenti scientifici informativi nell'atrio dell'Ospedale degli Infermi (in via dei Ponderanesi, 2 a Ponderano - BI) e presso la sede della LILT Biella (in via Ivrea, 22 a Biella). In queste sedi i cittadini hanno avuto la possibilità di essere misurati e pesati per poi ricevere consigli utili e indicazioni; sono stati inoltre somministrati questionari redatti dalla Medicina Sportiva e dall'Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica.

L'informazione e la sensibilizzazione si è sviluppata in parallelo anche sul Territorio: allo Stadio Lamarmora – Pozzo di Biella (in viale Macallè, 21) ci sono stati i Gruppi di Cammino; inoltre le strutture dell'ASL, insieme ai ragazzi dell'Istituto Alberghiero "Gae Aulenti", hanno fornito un apporto sul piano culturale per diffondere i principi essenziali della dieta mediterannea con la divulgazione di ricette tipiche della tradizione biellese.

Dai più grandi ai più piccoli il motore portante delle attività previste sono stati i ragazzi: gli studenti del Liceo Avogadro e dell'Istituto Quintino Sella – 91 giovani - sono stati, infatti, protagonisti di una "peer education" verso i bambini più piccoli. Dieci le Scuole Elementari coinvolte, 17 classi per un totale di 310 bambini, che si sono ritrovati all'aria aperta per attività ludiche e motorie in diversi parchi della città: Giardini Zumaglini, Arequipa, Piazzale della Provincia, Palazzo Ferrero al Piazzo, Chiavazza, Vandorno, Pavignano, Cossila San Giovanni.

È la sintesi di un percorso consolidato nel tempo e nel quale la chiave di tutto è la voglia di collaborare per creare un network di salute che attraverso il passaparola contribuisca a creare nell' opinione pubblica la consapevolezza di quanto gli stili di vita e i comportamenti alimentari incidano sul benessere personale, come riportato nel Comunicato trasmesso dall'Addetto Stampa della nostra Azienda Sanitaria Locale.

Condividi