Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Da Alba sceglie Biella per partorire

 Fn nascite 26012016

 Nascita all'Ospedale degli Infermi (foto di repertorio)

 

Lei non lo sa ancora, ma il suo papà spera che da grande voglia proseguire la tradizione. Si chiama "Jade" ed è l'ultima nata nella grande famiglia del Circo Millenium di Viviana Orfei. Una storia particolare in cui protagonista è una famiglia di circensi la cui bimba è venuta alla luce mercoledì nel Reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale dell'ASL di Biella.

Una scelta, quella di partorire presso il "Degli Infermi", concretizzata già a novembre durante la tappa che il circo ha fatto in città.
"Quando abbiamo visto la struttura per la prima volta – racconta il papà Elvisabbiamo subito deciso che Jade sarebbe nata qui. Mentre ci trovavamo ad Alba per lo spettacolo mia moglie è tornata a Biella per un controllo e qui i medici si sono accorti di una grave complicanza. Se non fossero intervenuti sùbito, praticando un cesareo d'urgenza, sia lei che la mia bambina sarebbero state in grave pericolo. Desidero ringraziare di cuore tutto il personale del Reparto di Ostetricia e Ginecologia e in particolare il dottor Paolo Alessi per aver salvato la vita di mia moglie e di mia figlia, per tutta la professionalità e la gentilezza mostrata nei nostri confronti".

"Il circo – prosegue il neo papà – è magia e cultura; è l'unico spettacolo rimasto immutato nel tempo e nella storia per il suo essere autentico e genuino".

Jade, 3,300 kg di tenerezza, scoprirà presto questo mondo colorato e vivace, sotto la guida sapiente e attenta di un papà trapezista - che è un po' un tutto fare - e di una mamma acrobata. Non sappiamo cosa farà da grande, ma il circo farà comunque parte della sua vita e della sua storia. Per ora è di certo una piccola circense che dorme e ciuccia beata tra le braccia della sua mamma, come riportato nel Comunicato trasmesso giovedì 7 dicembre 2017 dall'Addetto Stampa della nostra Azienda Sanitaria Locale.

 

Condividi