Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Venerdì 9 febbraio nella Cappella dell'Ospedale degli Infermi

 

Messa Giornata Mondiale del Malato Ospedale ASL Biella 09022018

Uno scorcio della Cappella dell'Ospedale dell'ASL di Biella durante la Santa Messa in occasione della XXVI Giornata Mondiale del Malato, nel pomeriggio di venerdì 9 febbraio 2018

 

Venerdì 9 febbraio, al pomeriggio, presso la Cappella dell'Ospedale dell'ASL BI al piano Tetto Giardino Lato Est in via dei Ponderanesi, 2 a Ponderano (BI) la Santa Messa è stata concelebrata dal Vescovo di Biella, Monsignor Gabriele Mana con i Cappellani dell'Ospedale padre Piero Contenti e Canonico don Roberto Lunardi, in occasione della ventiseiesima Giornata Mondiale del Malato, il cui tema è: "Mater Ecclesiae: «"Ecco tuo figlio... Ecco tua madre". E da quell'ora il discepolo l'accolse con sé» (Gv 19,27)" ed è stata animata dal Coro "Gli Infermieri e dintorni..." della nostra Azienda Sanitaria Locale. Un'ottantina i presenti.
È disponibile la

trasmessa dall'Ufficio Comunicazione e URP dell'ASL di Biella.

F_news_gmm_vescovo_09022018.jpg

Durante l'omelìa il Vescovo Gabriele (nella foto) ha condiviso una riflessione con i fedeli sul male distinguendo "quello fisico: la malattia; morale: il peccato; sociale: l'ingiustizia (ad esempio, anche nella Sanità certe cose sono garantite soltanto a chi ha i mezzi); psicologico: la solitudine (nell'anno trascorso nel nostro territorio ci sono stati 36 suicidi); il fallimento di una vita: l'inferno). Siamo circondati dal male. Quando faccio del bene, non sono un benefattore ma un beneficato. Sappiamo che Gesù ci salva non dal male ma nel male" e ha concluso con l'appello di "chiedere l'aiuto di Dio perché il nostro cuore si dilati. La vita donata è salva. Dal male non siamo schiacciati se il cuore è grande!".

 

Inoltre la celebrazione della Giornata Mondiale del Malato 2018 è proseguita nel pomeriggio di domenica 11 febbraio, presso il Centro Congressi Agorà Palace Hotel in via Lamarmora, 13/A a Biella, nell'ambito della diciottesima edizione di "Musica e Medicina", dapprima con la riflessione di padre Piero Contenti, Cappellano dell'Ospedale, poi con Elena Ballario che ha suonato al pianoforte "Il coraggio di Alice Herz Sommer, un pianoforte nel campo di concentramento di Theresienstadt", una produzione del Nuovo Iniseme Strumentale Italiano in collaborazione con il laboratorio teatrale Scu.Te.R. (ScuolaTeatro Ragazzi) di Renato Iannì.

Condividi